Edizione 2019

Al termine dei tre giorni di proiezione e della riunione a porte chiuse, la Giuria Popolare di Presente Italiano 2019 ha scelto Ricordi?

bangla

L'ultimo giorno del festival presenta la serata conclusiva, con la consegna del Premio Opera Prima. Ma vi sono anche altri eventi, legati al poeta Raffaello Baldini e la proiezione della versione restaurata di Amarcord di Federico Fellini.

Posti in piedi in paradiso

Oggi, mentre prosegue l'Omaggio a Carlo Verdone, il regista sarà presente alla tradizionale tavola rotonda sul cinema italiano e nel pomeriggio sarà protagonista di un evento musicale.

Il primo re

Il terzo giorno di Presente Italiano 2019 vede il proseguimento del concorso e la serata di cinema sperimentale

Andrea Martignoni

Secondo giorno di Presente Italiano 2019 con l'incontro con Andrea Martignoni e il proseguimento del concorso.

Giorgio Tirabassi

Comincia la quinta edizione con i primi film del concorso e l'incontro con Giorgio Tirabassi.

Carlo-Verdone-Porcarelli-foto

"Carlo per me è un'icona del cinema italiano e di lui sono un grande fan, ma la vita fortunatamente mi ha portato a incrociare artisticamente la sua strada e questo 
incontro mi ha permesso di creare centinaia di immagini che ripercorrono una buona parte del suo vissuto artistico cinematografico, tra backstage, set, locandine film e  ritratti fotografici nel mio studio"

Edizione record quella di quest'anno per quanto riguarda le partecipazioni al Bando della Giuria Popolare. Sono state 190 le persone che si sono volute mettere in gioco e, tra queste, la magica ruota della fortuna ha estratto 15 nomi più altri 10 che vanno a comporre la lista di attesa e che entreranno nella Giuria nel caso in cui qualcuno dovesse rinunciare.

Ecco il programma completo dei film selezionati per il Concorso della quinta edizione di Presente Italiano.

Sarà l’omaggio al cinema di Carlo Verdone l’evento centrale della quinta edizione di Presente Italiano, festival interamente dedicato alle opere nazionali più int

La trilogia più divertente del cinema italiano arriva a Pistoia con una tre giorni di proiezioni alla Fortezza Santa Barbara, sede storica del cinema estivo pistoiese, all'interno del programma di

Edizione 2018

Gatta Cenerentola di di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Dario Sansone, prodotto da Mad Entertainment è il film vincitore della quarta edizione di Presen

Libidine, doppia libidine, troppa libidine che, alla fine, ci scappa l'errore!

Formula consolidatasi negli anni, la proiezione di cortometraggi in apertura dei film in Concorso è un'occasione per entrare in contatto con un mondo, quello del film breve e in particolare dell'an

A seguito dell'estrazione avvenuta lunedì 24 settembre alle ore 18:30 nella Mediateca della Biblioteca Sangiorgio, la Giuria Popolare di Presente Italiano 2018 è composta da:

La serata sperimentale di quest'anno muove da BLU, cortometraggio di Massimo D'Anolfi e Martina Parenti presentato a Venezia 75.

La prematura scomparsa di Carlo Vanzina ha colpito dolorosamente tutti noi di Presente Italiano.

Sarà l’omaggio al cinema di Carlo e Enrico Vanzina l'evento centrale della quarta edizione di Presente Italiano, festival interamente dedicato alla produzione nazionale, che si terrà dall’11 al 18 ottobre a Pistoia in vari luoghi della città, per la direzione artistica di Michele Galardini

Sono aperte selezioni per la IV edizione del festival Presente Italiano che si terrà a Pistoia a ottobre 2018.

Edizione 2017

 

All'interno dell'omaggio al giallo-thriller di Sergio Martino si inserisce anche Operazione Paura Film Festival, con una piccola ma significativa mostra intitolata "I corpi presentano tracce", dedicata alle colonne sonore dei film di Martino

È il 1964 quando, con l’uscita di Sei donne per l’assassino di Mario Bava, una nuova forma d’intrattenimento popolare inizia a farsi strada nelle sale cinematografiche d’Italia.

Inaugurazione lunedì 25 settembre ore 11:00 - Conad Superstore di Viale Adua (Pistoia)

 Il cinema è di casa a Pistoia dal 28 settembre al 5 ottobre con la 3/a edizione di Presente Italiano, il festival che porta in Toscana le opere più interessanti prodotte in Italia nell’ultimo anno tra fiction, documentario, sperimentazione, cortometraggi e animazione. 

L'epoca d'oro del cinema di genere giallo-thriller in Italia abbraccia la fine degli anni '60 e la metà del decennio successivo.

Per il primo anno il poster del festival è stato appositamente realizzato dall'artista Roberto Catani 

La prima retrospettiva worldwide dedicata a uno tra i maestri del cinema di genere nostrano

Inviateci i vostri disegni, i migliori saranno esposti durante Presente Italiano!


 

Siamo nell’epoca del post-truth, della verità che non è immutata e unica ma che viene ricostruita a posteriori attraverso l’emozione  e le credenze personali.

Edizione 2016

ore 16 Il Funaro

Presentazione Corti in Sala al Cinetandem

ore 1030 Piccolo Teatro Mauro Bolognini - Sala Piccola

Bella e perduta è l’occasione per tornare a ragionare e riflettere su Pulcinella, misteriosissima creatura italiana e mondiale, la cui nascit

La sezione retrospettiva del Festival è dedicata ad alcuni film del panorama italiano e al loro dialogo imprevisto con l’attualità.

LA MONTAGNA PIÙ ALTA

Il secondo album, il secondo film, il secondo libro e, perché no, la seconda edizione di un festival, rappresentano il punto di massima pressione per chi, mettendosi in gioco, cerca di instaurare un dialogo col pubblico. Che si tratti di cantanti, registi o di organizzatori, la vetta più alta non è mai quella che ci si lascia alle spalle ma la montagna che si erge davanti ai loro occhi.

Edizione 2015

Ciccio Mirra

Nella prima edizione di Presente Italiano troverete 6 film in concorso, usciti indicativamente nel corso dell’ultimo anno solare.

Hanno cambiato faccia

PRESENTE/PASSATO: OMAGGIO AL CINEMA NASCOSTO

FACES: ASSAGGI DI CINEMA SPERIMENTALE

Short Skin

Edoardo (Matteo Creatini) è un 17enne un po’ sfigato che vive con indolenza le vacanze al mare con i genitori e l’esuberante sorellina.

Più il cinema cresce, interagisce con nuovi media e occupa nuovi spazi, più diventa necessario approfondire il linguaggio delle immagini attraverso gli autori che, ancora oggi, riescono a distinguersi nel panorama mondiale.

Nel 1348 Firenze è colpita dalla Peste. Dieci giovani decidono di rifugiarsi sulle colline toscane e lì attendere la fine della pestilenza raccontandosi ogni giorno una novella diversa.

Scanio Liberetti è un uomo incompleto: lo si capisce già dal nome, monco di quella ‘A’ che avrebbe smussato l’eccentricità della sua presenza.

Due adolescenze inquiete, due ragazzi, Iaui e Angelica, le cui vite scorrono parallele nella provincia toscana, con un filo rosso che le lega: la musica.