Nato a Sassari nel 1982. Da sempre appassionato di cinema, nel 2002 si trasferisce a Firenze dove si iscrive alla Facoltà di Psicologia e segue il corso di recitazione presso la scuola di cinema "Immagina". Nello stesso anno inizia da autodidatta ad interessarsi di regia, montaggio e sceneggiatura, recita in vari cortometraggi amatoriali e insieme a Stefano Deffenu fonda la "Garanza", una specie di società in cui materiali e risorse umane vengono messe in comune per realizzare opere audiovisive. Nel 2003 realizza il suo primo cortometraggio dal nome "L'arte di essere felici" che scrive, dirige, monta e interpreta (non bene). Nel 2004 conosce Pietro Pittalis, un pastore-agricoltore-attore dal talento inestimabile, e insieme a lui relizza "Ultimo giorno d'estate", la storia di un vecchio vedovo ubriacone che vive ai margini di un paese ed è oggetto di scherno di bambini che lo credono matto. "Ultimo giorno d'estate", pur essendo realizzato con un un budget irrisorio, partecipa e riceve riconoscimenti in vari festival in Italia e all'estero. Interessandosi sempre di più all'immagine, comincia a frequentare corsi e seminari di fotografia sia in digitale che in analogico. 
Nel 2006 realizza ""N SA 'IA", cortometraggio di 29 minuti interamente in sardo che racconta la storia di un bandito clownesco alle prese con un figlio lento di comprendonio. I due protagonisti sono interpretati da Pietro Pittalis e Stefano Deffenu, mentre gli altri attori sono i "genuini" abitanti delle location in cui e stato girato il corto.
Nel 2011 esce nelle sale il suo primo lungometraggio, “SaGràscia”, metà commedia, metà road movie ambientato in una Sardegna da sogno. Nel 2014 dirige “Perfidia”, unico film italiano selezionato in concorso a Locarno 67.

Scheda a cura di Mymovies

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO DI PRESENTE ITALIANO 2015